Cappotto termico: il modo migliore per isolare la facciata

Come arredare la casa al mare senza spendere troppo? Ecco qualche consiglio
17 Luglio 2018
Cosa è il cappotto termico?

Il cappotto termico, detto anche isolamento a cappotto o sistema di isolamento a cappotto, è un sistema composto da una serie di materiali che, applicati esternamente, sulle facciate degli edifici, ne garantiscono un ottimale isolamento termico.

I componenti principali del sistema a cappotto sono:

La malta adesiva e i collanti, da utilizzare per fissare i pannelli di isolante termico al supporto
I tasselli, che vengono utilizzati per il fissaggio meccanico del pannello isolante alla facciata, quando necessario
I materiali isolanti per cappotto termico, quali: EPS, lana di roccia, fibra di legno, PIR, sughero
Le malte e le reti di armatura, che vengono applicate sull’isolante
Gli intonaci di fondo e i rasanti, specifici per esterni e per il cappotto termico
Gli intonaci di finitura
I rivestimenti per esterni, specifici per il cappotto termico
I materiali necessari alla sigillatura dei giunti tra le lastre di isolante del cappotto termico
Gli accessori necessari a completare il sistema di isolamento a cappotto come la rete angolare, i paraspigoli, i profili per la zoccolatura, raccordi, bordi e nastri di guarnizione
Gli accessori speciali del sistema a cappotto che consentono, anche in caso di cappotto termico, di ricostruire fregi e decori presenti sulle facciate d’epoca o di ricrearli ex novo se il committente e il progettista lo desiderano

Quali sono i materiali isolanti da utilizzare per realizzare il cappotto termico?

Sul mercato esistono moltissimi tipi di isolanti per sistema di isolamento a cappotto, vediamo le caratteristiche specifiche dei pannelli proposti da Settef per il proprio cappotto termico:
EPS: detto anche polistirene espanso, è il materiale isolante da cappotto più diffuso in assoluto sia in Italia che in Europa ed è molto apprezzato per il suo rapporto qualità/prezzo. I dati tecnici del polistirene espanso sono verificabili nella norma di riferimento UNI EN 13163. Il pannello di polistirene, o EPS, proposto da Settef per il cappotto termico Thermophon ha le seguenti caratteristiche: λ 0,036; µ = 30-70; resistenza al fuoco: Euroclasse E; densità Kg/m3 20
EPS o polistirene espanso con GRAFITE: si tratta di un pannello isolante in EPS al quale viene aggiunta della grafite in grado di potenziarne la capacità di isolamento termico. Le caratteristiche dei pannelli di questo tipo proposti da Settef per il sistema di isolamento a cappotto Thermophon di Settef sono le seguenti: λ 0,031; µ = 30-70; resistenza al fuoco:euroclasse E; densità Kg/m3 20
Isolante pannello in lana di roccia: molto apprezzata per le sue proprietà di isolamento acustico oltre che termico, ha un migliore comportamento al fuoco. La lana di roccia è regolata dalla norma UNI EN 13162. Le caratteristiche dei pannelli isolanti in lana di roccia proposti da Settef sono: λ = 0,036; µ = 1,5; resistenza al fuoco: euroclasse A1; densità Kg/m3 100
Isolante pannello in fibra di legno: la fibra di legno come materiale isolante segue la norma UNI EN 13168. I pannelli in fibra di legno proposti da Settef per il cappotto termico Settef hanno le seguenti caratteristiche: λ = 0,039; µ = 3; resistenza al fuoco: euroclasse E; densità Kg/m3 160
Isolante pannello in sughero autocollato: il sughero è la scelta preferita da coloro che cercano materiali più naturali.Le caratteristiche dell’isolante in sughero sono definite nella norma UNI EN 13170. Il pannello isolante in sughero proposto da Settef per il sistema a cappotto Thermophon ha le seguenti caratteristiche: λ = 0,040; µ = 5-30; resistenza al fuoco: euroclasse E; densità Kg/m3 110
PIR (pannelli isolanti in poli isocianurato): le caratteristiche del pannello isolante in PIR si trovano nella norma UNI EN 13165. Le caratteristiche tecniche del pannello in PIR proposto da Settef per il sistema a cappotto Thermophon sono le seguenti: λ = 0,026; µ = 56; resistenza al fuoco: euroclasse E; densità Kg/m3 35

Quali sono i vantaggi che fornisce l’applicazione del cappotto termico?

Il sistema di isolamento a cappotto fornisce moltissimi vantaggi:
Consente di isolare l’edificio garantendo un clima interno più stabile e piacevole. L’edificio presenterà un comfort nettamente superiore rispetto ad edifici con facciate non isolate.
Grazie al cappotto è possibile conseguire risparmi notevoli in bolletta: i consumi per il riscaldamento invernale così come quelli per il raffrescamento estivo si ridurranno sensibilmente
Il cappotto protegge la facciata da intemperie e aggressioni esterne, e, se applicato su facciate esistenti, consente di risolvere problemi quali ponti termici, fessurazioni e cavillature della facciata
Il cappotto è sicuro: viene installato in Europa da oltre 50 anni, non è un sistema sperimentale e, se correttamente posato, garantisce prestazioni eccellenti e durevoli Il cappotto termico è indispensabile perché l’edificio mantenga il proprio valore sul mercato o possa essere vendibile, in caso di nuove costruzioni. Il mercato italiano è pieno di edifici invenduti a scarso o nullo risparmio energetico. Un acquirente, potendo scegliere, opterà certamente per un edificio isolato con cappotto termico. Il cappotto è una misura fondamentale di manutenzione della facciata: mentre ci prendiamo cura della macchina e della caldaia, sulle quali investiamo moltissimo tempo e denaro per la manutenzione, gli immobili vengono trascurati. E’ necessario invece prendersi cura dell’involucro del proprio edificio, proteggendolo anche mediante il cappotto termico.
Grazie ad innovazioni come i colori termoriflettenti Thermocolor e i rivestimenti per cappotto Evocative Tech di Settef il cappotto termico consente a committenti e progettisti la massima libertà progettuale con il minor costo possibile: oggi è possibile realizzare facciate dai colori pieni e scuri e con rivestimenti molto originali anche su facciate con isolamento a cappotto.